UNO




























 
 

Valerio Giacone

INTELLETTO D’AMORE

La mostra UNO rappresenta un viaggio iniziatico che si arrampica sul destino dell’UOMO. INTELLETTO D’AMORE è visione profetica di inizio e fine.

L’opera rappresenta il vertice della piramide espositiva costruita negli spazi della galleria d’arte Faber. La fruizione circolare della mostra procede dalla visione esteriore dell’altro da noi, manifestazione dell’umana fragilità. Una analisi orizzontale, base della piramide a sfondi terrigni, che disegna la liquidità dell’anima umana, sintetizzata nei disegni commentati a margine e pubblicati nel libro “Non ho mai smesso di sognare il mare”.

Si passa dunque ad un movimento ritmico che dal fuori si interiorizza e definisce il microcosmo nell’UOMO. Le gradazioni prismatiche che dai blu arrivano a gialli ruggine e rossi cocciniglia raccontano l’infinito che ognuno porta nelle profondità del proprio essere.

Nella seconda sala si indaga il percorso di vita dell’UMANO, nell’alternanza di luce e oscurità, un’insieme di morti e rinascite continue, fino a definirne l’essenza e la traiettoria evolutiva.

Si giunge finalmente a tracciare, nello slancio verticale dell’ultima parte della piramide, la genesi divina dell’entità UOMO-ICONA, che trova il suo apice in INTELLETTO D’AMORE. La costruzione simbolica che sostiene l’opera si evince dalla ricchezza compositiva del segno. Essa procede dall’idea e compenetra ogni regno: minerale, vegetale, animale. Nell’UOMO diviene coscienza incarnata. Il germe di amore che il tabernacolo CUORE contiene è scintilla divina in noi:  nel centro il mistero è svelato. Il logos-parola è vibrazione che scolpisce e crea.

INTELLETTO D’AMORE è pensiero del cuore, quel vertice dove Bellezza, Verità e Bene, convergendo, riporteranno l’UOMO nel Regno dorato che lo attende.

2021-03-25 | Posted in WORKSComments Closed